Pagine

QUESTI SIAMO NOI..........

........ questo blog è nato come il
frutto e la condivisione di tante passioni:
LA CUCINA, I VIAGGI e LA
FOTOGRAFIA.
Abbiamo intrapreso questa avventura noi
tre, inseparabili amici di vita quotidiana.
Un po' per gioco, un po' per passione, Il
Grembiule racchiude i sapori ed i profumi delle Nostre ricette.
Tutto questo siamo noi, Andrea, Luca,Luna e Brigida quattro divertenti amici un po'
pasticcioni.
Segui le Nostre ricette per soddisfare e
stupire i Tuoi ospiti.......


domenica 20 settembre 2015

Il Caritun

L’aroma dell’uva fragola e la presenza cospicua dei vinaccioli caratterizzano il risultato finale di questo dolce prodotto artigianalmente. In esso risaltano i ricordi di impasti semplici di burro, farina e lievito, nonché la “freschezza” della farcia, sia essa di uva fragola o mele.
Il caritun al momento non gode di tutela legislativa, ma è stato richiesto il suo inserimento nel "Paniere dei Prodotti Agroalimentari Tipici della Provincia di Torino."
Ha ricevuto una "de.co" (denominazione comunale) da parte dei Comuni di Piobesi Torinese e di Castagnole Piemonte
Caritun 
Ingredienti:
Farina 500gr
Burro 10gr
Uva Fragola 200gr
Latte q.b.
Zucchero 100gr
Lievito di birra 100gr
Uova 1 
Preparazione:
Stemperare il lievito in poco latte, aggiungere la farina, lo zucchero, l'uovo ed infine il burro ammorbidito.

Ottenere un impasto morbido e sferico. Lasciare lievitare.

Stendere la pasta con il matterello, foderare una tortiera precedentamente imburrata ed infarinata, disporre la frutta, quindi chiudere con un ulteriore strato di pasta. Spolverare con zucchero semolato e cuocere a 170°/180° per 30 minuti circa.

A cottura ultimata, guarnire con zucchero in granelli.

Consigli:

L'uva fragola può essere sostituita da  acini di uva americana appassiiti oppure mele tagliate a cubetti.

L’abbinamento cibo-vino deve prevedere un vino rosso, giovane, amabile tendente al dolce, con piacevole vena acidula ma su tutto un grande impatto olfattivo tipici di rosa e fragola: caratteristiche queste del Brachetto d’Acqui naturale non spumantizzato, servito fresco e non freddo intorno ai 16.
Io vi propongo la mia versione con le mele, deliziosa e delicata
 Una vera bonta' per il palato, provatelo anche voi.